L’INDAGINE

Internet meno caro? Cambiare spesso operatore fa risparmiare fino al 30% all’anno

Secondo l’ultimo Osservatorio SosTariffe.it, i consumatori possono difendersi dai rincari sugli abbonamenti domestici scegliendo le offerte per i nuovi clienti proposte dai concorrenti del proprio provider

Rimodulare le tariffe per la connessione Internet domestica è una pratica ancora molto diffusa tra gli operatori. L’importo medio degli aumenti è di 2,32 euro al mese. Ma cambiando operatore si può arrivare a risparmiare in media 13 euro al mese, pari al 32,7%. L’ultima indagine di SosTariffe.it ha simulato la spesa annua e mensile a seguito dei rincari. Inoltre ha calcolato quanto è possibile mettere da parte optando per un nuovo provider.

Sono sempre di più i clienti dei principali operatori che si ritrovano a pagare un canone per l’internet di casa molto più alto rispetto al momento in cui avevano aderito all’offerta contrattuale. Tramite un sms del provider, si viene informati della modifica unilaterale del contratto, che quasi sempre contiene variazioni peggiorative delle condizioni economiche e trasforma alcuni servizi da gratuiti a pagamento.

In questo caso abbandonare il vecchio provider per passare a un’altra compagnia, dichiara SosTariffe.it in una nota, è spesso l’unico modo per difendersi dai rincari indiscriminati. Secondo l’ultimo Osservatorio del comparatore di prezzi, approfittare di una promozione sulla connessione internet domestica consente di risparmiare fino a 13 euro al mese e 159 in un anno.

continua articolo su corrierecomunicazioni.it…..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *