FACILE.IT – statistica sul costo della telefonia mobile

Nonostante i recenti rincari, la media dei piani tariffari per i cellulari in Italia si aggira intorno ai 12,50 euro contro i 28 della Norvegia, i 23 dell’Irlanda, i 17,40 della Spagna, i 15 della Gran Bretagna. Meglio di noi solo la Polonia (6 euro al mese), la Francia (9 euro) e la Germania (11,6).

Questa statistica è frutto dell’’analisi di Facile.it, secondo cui in Italia nell’ultimo anno i costi per la  telefonia mobile sono calati del 20% e oggi un cliente con 12,50 euro può usufruire di un traffico dati medio di circa 45 GB.

L’analisi ha considerato un mix di piani tariffari di fascia media rappresentativi per ciascuno Stato, calcolando un valore medio sia in termini di traffico dati che di costi, escludendo le proposte entry level, quelle dedicate a target specifici (es. giovani e anziani), le offerte di top gamma e quelle mirate a stimolare la migrazione da un operatore ad un altro.

Se si considera il traffico dati espresso in GB, lo scenario cambia sensibilmente. Sotto questo aspetto l’unico Paese che batte l’Italia è la Francia dove, per un costo medio di 9 euro, i clienti ottengono in cambio mediamente 50 GB di traffico dati al mese. Al terzo posto, dopo l’Italia, si trova l’Irlanda dove è possibile contare, sempre in media, su circa 22 GB di dati ogni mese.

Decisamente inferiore il traffico dati per gli utenti della Grecia, che devono accontentarsi di poco più di 3 GB.  Va meglio, ma di poco al Belgio con 3,7 GB e alla Norvegia con 4,2 GB.

Prendendo in considerazione i paesi più cari in riferimento al costo a GB per traffico dati, la maglia nera è la Norvegia, dove il è pari a 6,76 euro a GB, seguire la Grecia, con un costo medio di 4,87 euro a GB e il Belgio, con 4,67 euro a GB.

L’analisi ha considerato un mix di piani tariffari di fascia media rappresentativi per ciascuno Stato, calcolando un valore medio sia in termini di traffico dati che di costi, escludendo le proposte entry level, quelle dedicate a target specifici (es. giovani e anziani), le offerte di top gamma e quelle mirate a stimolare la migrazione da un operatore ad un altro.

Se si considera il traffico dati espresso in GB, lo scenario cambia sensibilmente. Sotto questo aspetto l’unico Paese che batte l’Italia è la Francia dove, per un costo medio di 9 euro, i clienti ottengono in cambio mediamente 50 GB di traffico dati al mese. Al terzo posto, dopo l’Italia, si trova l’Irlanda dove è possibile contare, sempre in media, su circa 22 GB di dati ogni mese.

Decisamente inferiore il traffico dati per gli utenti della Grecia, che devono accontentarsi di poco più di 3 GB.  Va meglio, ma di poco al Belgio con 3,7 GB e alla Norvegia con 4,2 GB.

Prendendo in considerazione i paesi più cari in riferimento al costo a GB per traffico dati, la maglia nera è la Norvegia, dove il è pari a 6,76 euro a GB, seguire la Grecia, con un costo medio di 4,87 euro a GB e il Belgio, con 4,67 euro a GB.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *